Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.

Utilizzando questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Newsletter !!!

 

Non considero i miei lettori followers o fans.... solo amici che conosco o non ho ancora conosciuto.

La newsletter ci permetterà di farci due chiacchiere tranquille

E in più, solo per te... 

 

 

 

 

Interrogatorio

di Natale

 

 

 

 

 

 

 

PER LEGGERLA ↓

Click qui per iscriverti

 

 

 

 

 

0
0
0
s2sdefault

 "Fluidità" è una parola che mi è sempre piaciuta. Indica la libertà delle molecole di scorrere, dovuta alla loro scarsa coesione. Un tempo era riservata ai liquidi, oggi alla definizione di una persona.

Il liquido non ha una sua forma: si adatta, sempre. Non è disperso e impalpabile come un gas né immobile e rigido come un solido. Ha il meglio di entrambi: è malleabile ma ha una personalità.

La Generazione Z (i nati dalla seconda metà degli anni '90 agli anni 2000) lo ha scelto come suo simbolo proprio per questo. Che si tratti di decidere riguardo il lavoro, dove vivere, cosa indossare chi frequentare, affronta tutto con fluidità. Ha un'idea chiara di cosa vuole per se stessa ma, quando si tratta del rapporto con gli altri, si adatta, scegliendo ciò che trova più affine con la sua mentalità e la sua coscienza. Mentalità e coscienza seguono quindi solo la regola generale del "vivi e lascia vivere" e, quanto al resto, gli Z accolgono le esperienze con la più completa accettazione.

La moda ha subito accolto questa nuova mentalità. Le passerelle di primavera 2019 hanno fatto visto sfilare 83 donne trans e 9 modell* non binary. Ormai gli abiti (come i pronomi) non hanno un sesso predefinito, ma di certo hanno personalità. È un'apertura che desideravamo da tempo, visto che non tutti hanno il phisique-du-rôle e che ciò che desideravamo era solo indossare qualcosa di bello che rispecchiasse l'opinione che abbiamo di noi stessi e che ci permettesse di esplorare qualche lato nuovo e sorprendente. Lo stesso vale per acconciature, make up e profumi.

Tutto questo richiede però una notevole dose di autoconsapevolezza, che a noi delle generazioni precedenti manca. Un po' più di fluidità invece ci aiuterebbe a creare un futuro migliore ...uno di quelli che dà risposte anziché fare domande. Perché di domande ne poniamo fin troppe,e  chiediamo per definire qualcuno secondo ciò che ci è stato insegnato dalla società..e invece basterebbe osservare: le risposte sono già davanti ai nostri occhi, e non c'è bisogno di spiegare.

La fluidità va accettata, perché, non avendo regole predefinite, ci rende liberi di crearcele e cambiarle restando fedeli solo alla nostra vera natura.

 

BEING FLUID TODAY

"Fluidity" is a word I've always liked. It's about the molecule's freedom to flow, having barely coesion. Once was a word talking about liquids, today it defines a person.

Liquid doesn't have a shape: it adapt itself, ever. It isn't scattered and impalpable as a gas and it isn't motionless and rigid as a solid. It has the best of both: malleable but with a personality.

ZGeneration chose it as a symbol. Whether it's about choosing a job, where to live, what to wear or who to love, it faces everything with fluidity. It has a clear idea about what it wants for itself but, talking about relationships, it adapt itself choosing what's the most similar with its mind and its soul. Mind and soul themselves follow only one rule, "live and let live", and, as for the rest, ZGeneration receives every experience with the most complete acceptance.

The fashion would has already welcomed this new mentality. The spring 2019 shows included 83 trans women and 9 non-binary models. By now, suits and dresses (like the pronouns) haven't defined sex, but surely have personality. It's an opening we have desired since longtime, because not everybody has the phisique-du-rôle and we only wanted to wear something beautiful reflecting the idea we have about ourselves or letting us explore new surprising sides. The same does hairstyle, make up, perfumes.

All this requires a big dose of self consciousness, that it's missed by our generation and the past ones. Instead, a little bit more of fluidity will help us to build a better future, that will make answers, not questions. Because we're asking too many questions and we're doing it to define people on the basis of what society teaches....instead, the only thing to do is watching: answers have already been in front of us and there's no need to explain nothing.

Fluidity must be only accepted because, don't having defined rules, we can create them and change them being faithfully only at our real nature.

Coinquilin* di antinnocenza: