Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.

Utilizzando questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Newsletter !!!

 

Non considero i miei lettori followers o fans.... solo amici che conosco o non ho ancora conosciuto.

La newsletter ci permetterà di farci due chiacchiere tranquille, solo io e te

 

 

 

 

 

Vie d'uscita

 

 

 

PER LEGGERLA ↓

Click qui per iscriverti

 

 

 

 

 

0
0
0
s2sdefault

 Iniziamo da un presupposto fondamentale, anzi, due:

 1- ci vuole il consenso di chi partecipa

 2- non si improvvisa.

 Un conto è quando lo pensi nella tua testa, in cui muovi i personaggi come burattini al tuo servizio. Sai già cosa ti piace e loro fanno tutto senza dover spiegare nulla. Un conto è la realtà, dove hai a che fare con esseri umani e ognun∂ ha le proprie fantasie e i propri limiti.

 Quindi, dimenticati il porno che hai nella tua testa. Subito.

 Innanzitutto, trova le persone giuste. Non solo ti devono piacere entrambe, ma devono anche trovarsi a proprio agio tra loro. Vale anche nel caso abbiate deciso che saranno solo ed unicamente concentrate su di te: non ci deve essere alcun imbarazzo.

 Aiuterà molto un incontro preliminare, in un ambiente comfort, in cui ci si racconta senza filtri... riscalderà l'atmosfera e servirà a stabilire "le regole" e le parole d'ordine per fermarsi quando è il momento.

 Una sana competizione è gradita. La gara del "chi lo fa meglio" in questo caso potrebbe essere divertente. Ci si impegna di più se non si è l'unic∂ a giocare in campo. 

 Usa la pratica dominante/sottomess∂. Sempre sotto consenso, che si può revocare in qualsiasi momento (previa safe word, non mi stancherò mai di dirlo), questo gioco di ruoli movimenta la situazione. Rimane un gioco, ma ti aiuta a capire fin dove puoi arrivare e magari a scoprire qualcosa di non banale.

Vai oltre la classica penetrazione. Ricordati che tutto e tutti e tutte possono essere eroticizzat3 e che ogni parte del corpo è sesso, non solo il pene e la vagina. Amplia lo sguardo e ricordati che oltre a un organo sessuale hai una lingua, mani e piedi e tanti centimetri di pelle da strofinare addosso.

Il web è ovviamente pieno di consigli e di video, ma penso che niente sia paragonabile a non copiare qualcosa di già fatto ma di iniziare a inventarlo su di sé, come se prima non lo avesse mai fatto nessun∂. Così si evitano ansie da prestazioni, preoccupazioni riguardo al proprio aspetto fisico, vergogne e imbarazzi. E soprattutto, si fa qualcosa che realmente diverte chi vi partecipa.

Quindi cosa stai ancora a leggere me? Se la pratica ti interessa vai a provare!!!

 

Coinquilin* di antinnocenza: