Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.

Utilizzando questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Newsletter !!!

 

Non considero i miei lettori followers o fans.... solo amici che conosco o non ho ancora conosciuto.

La newsletter ci permetterà di farci due chiacchiere tranquille

E in più, solo per te... 

 

 

 

 

Interrogatorio

di Natale

 

 

 

 

 

 

 

PER LEGGERLA ↓

Click qui per iscriverti

 

 

 

 

 

0
0
0
s2sdefault

 

 Ce n'è uno in ogni famiglia.

0
0
0
s2sdefault

 Ci sono verità su cui diciamo bugie ogni giorno. Lo facciamo perché alcune di esse non sono giudicate "socialmente accettabili". Io lo trovo stupido quindi ora ve ne elenco qualcuna perché possiate capire che continuando a mentire non vi fate del bene e permettete che questo comportamento perduri.

0
0
0
s2sdefault

 

0
0
0
s2sdefault

 Lo ha cantato benissimo Francesco Baccini nel 1993: Ho voglia di innamorarmi, ho voglia di stare male, ho voglia di preoccuparmi e di dormire sulle scale.

0
0
0
s2sdefault

 

Essere bravi è sopravvalutato. No. Bugia. Non sopravvalutato, diciamo, “incompreso” (in realtà mi è venuto in mente il termine “misunderstanding”…e adesso faccio “la figa che se la tira perché sa le lingue” e vi dico che incompreso non ne è la traduzione perfetta). Perché in realtà ne esistono due di definizioni: quella pubblica e quella privata.

0
0
0
s2sdefault

 Certi uomini sono capaci delle bassezze più immonde.

0
0
0
s2sdefault

 

Non ho mai pensato troppo al mio lato sexy. Ce lo hanno tutte le donne, lo so, ma io l’ho tenuto nascosto bene per molto tempo: qualche scollatura, la gonna corta…ma niente di più.

Poi un giorno mi è stato fatto notare, da qualcuno che non mi aveva conosciuto negli anni ’90, che non ce l’avevo. E avevo un bel da argomentare che non fosse vero, con tanto di foto…non ci ha creduto. Per cui c’era solo una cosa che potevo fare: dimostrarglielo.

0
0
0
s2sdefault

Punta il timer del telefonino in modo che suoni dopo tre minuti poi cominciate a fare sesso. Allo scadere del tempo cambiate posizione e ripetete finché trovate la mossa che fa impazzire entrambi (Megan Stubbs, sessuologa)

Il timer del telefonino??? Credo che non ci sia bisogno di tre minuti contati per capire quale posizione vi piace. Se sentite male e non provate godimento smettete subito, se vi piace andate avanti finché state bene. Date retta a me, anche se non sono sessuologa: spegnetelo, il telefonino!!!!

0
0
0
s2sdefault

 

  • Come a certi uomini piacciono le donne molto femminili, così a certe donne piacciono gli uomini molto maschili. Anche a me piacciono: ci dev'essere un che di selvaggio e brutale...che non vuol dire non lavarsi e prendermi a sberle, sia chiaro, bensì una dimostrazione di forza quando mi attacca un chiodo in casa così come quando me lo ritrovo fra le cosce. Ciò non toglie che, in situazioni più "normali", si possa mostrare anche fragile e darmi consigli di look...anzi, a volte avere qualcuno a cui fare da "infermiera" o che ti mostra come vorrebbe vederti è tremendamente eccitante!

 

  • Una serie di esperimenti condotti da alcuni sessuologi ha mostrato che davanti a filmati porno (di qualunque tipo) il 65% degli uomini prova eccitazione contro il 25% delle donne. Significa che un uomo ha bisogno di stimoli visivi, una donna no: lo immagina nella propria testa, senza bisogno di guardarlo. Questo spiega, cari ometti, perché ottenete una notte d'amore migliore quando ci regalate una serata di cena e coccole piuttosto che un completino molto audace.

 

  • Se credevate di aver sperimentato tutto sul sesso non siete aggiornati. Ora esiste l'Asmr (Risposta automatica di meridiana sensoriale), ovvero l'orgasmo procurato senza bisogno del partner né di oggetti né di toccarsi: il fruscio delle foglie o delle pagine di un libro o una frase sussurrata o il rumore della spazzola o del masticare possono essere sufficienti a creare brividi e sussulti simili all'orgasmo. Scema io che li ho sempre chiamati "vita quotidiana" o, al massimo, "preliminari"... 

 

  • Gli appassionati di relazioni virtuali possono stare tranquilli: dopo Tinder, adatto per incontri esclusivamente sessuali, ora nasce Facebook Dating, che permette di accoppiare persone che vogliono una relazione seria. Vi faranno (anzi, "ci" faranno) qualche domanda, come quelle delle agenzie matrimoniali, e proporranno il partner ideale, scelto tra amici (e no) che hanno caratteristiche simili e corrispondono a ciò che stiamo cercando. È praticamente un rendere legale ciò che sta già accadendo all'interno di tutti i social network...con la sola differenza che il conquistatore smetterà di predare a caso. Il che spero ci toglierà dall'imbarazzo dei "ganci più brutti mai sperimentati" (vi lascio il link di vademecum in fondo a questo post)

 

  • Ho sentito alla radio che masturbarsi aiuta a liberare il naso. Che sia per questo che i maniaci sessuali vanno in giro solo con l'impermeabile e non hanno mai il raffreddore??? 

 

Coinquilin* di antinnocenza: