Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.

Utilizzando questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Newsletter !!!

 

Non considero i miei lettori followers o fans.... solo amici che conosco o non ho ancora conosciuto.

La newsletter ci permetterà di farci due chiacchiere tranquille

E in più, solo per te... 

 

 

Come invecchiare e prenderla bene

 

In esclusiva per te

 

Un viaggio sulla DeLorean

Un esercizio antistress

 

 

 

 

 

PER LEGGERLA ↓

Click qui per iscriverti

 

 

 

 

 

0
0
0
s2sdefault

La storia è  indubbiamente originale.

Piper Kerman, alta, bella, bionda, con gli occhi chiari, newyorkese, di buona famiglia, prende una cotta per una donna e se ne innamora a tal punto che molla tutto e va a vivere con lei, condividendone anche l'attività di trafficante di droga. Ad un certo punto però si accorge che non è tagliata per questo genere di vita, così se ne va e si costruisce una carriera nuova ed una relazione con un bravo ragazzo.

Dopo qualche anno arriva una lettera: è stata condannata a scontare un periodo di detenzione a causa del suo passato. Durante 15 mesi di carcere, Piper, a contatto con le diverse realtà dell'ambiente in cui è costretta a vivere, capisce ben presto che niente ti può preparare ad un'esperienza simile, specie se sei una donna, per cui, appena tornata a casa, ne scrive un libro, che intitola "Orange is the new black", riferito al cambio di colore del suo look, dal nero degli abitini alla moda all'arancione della divisa carceraria.

 

Il tema è talmente scottante e innovativo, in quanto vero e senza ipocrisie (ve ne consiglio la lettura) che il libro viene trasformato in una serie televisiva in cui Taylor Schilling interpreta Piper Chapman. E, attorno a lei, vengono costruite le storie di altre detenute, ispirandosi in parte a quella vera, ma cambiando ulteriormente i nomi e mescolando le caratteristiche delle donne da lei incontrate. 

Forte dunque di un cast guidato tra le altre da Laura Prepon (Alex), Kate Mulgrew (Red), Uzo Aduba (la magnifica Suzanne "occhi pazzi"), Natasha Lyonne (Nicky), Taryn Manning (Tiffany), Dasha Polanco (Daya), Yael Stone (Lorna), Laverne Cox (Sophia) e Lea De Laria (Boo), oltre che da qualche guest star che fornisce un'eccezionale interpretazione (come la Lolly di Lori Petty in stagione 4), il serial mostra la situazione delle prigioni in cui bullismo e violenza la fanno da padrone. Gli uomini sono pochi e decisamente ininfluenti: sono queste donne a svelare la propria storia (di dolore e sofferenza, soprattutto) e a dover imparare a sopravvivere contando solo su se stesse.

Nemmeno le puntate della serie, come il libro, sono soggette a censura o ci "addolciscono la pillola" sulla reale situazione del carcere: sesso, violenza, razzismo, dipendenza dall'alcol e dalle droghe, brutali omicidi, minacce e ricatti non ci vengono nascosti bensì esposti in tutte le loro sfaccettature. Guardandola possiamo dunque capirne di più, compresi i lati buffi e comici della situazione...a volte, sentendo parlare le detenute, mi sembra di assistere ad un "Sex and the city" dietro le sbarre, nella versione eterosessuale, omosessuale, transessuale e pansessuale! Farle chiacchierare e discutere è però anche un modo per farle confrontare su temi che riguardano il mondo femminile, come le molestie, i ruoli di madre e figlia, la difficoltà di trovare un lavoro e il rapporto con la spiritualità e la religione. Il che non è molto differente da quanto succede al di qua delle sbarre!

 

 Stagione 1. Piper arriva alla prigione di Litchfield e capisce immediatamente che non può lamentarsi del cibo (o la responsabile della cucina, Red, provvederà a vendicarsi in ogni modo), fare complimenti alle detenute (o attirerà attenzioni indesiderate come quelle di Suzanne) e fidarsi delle guardie (alcune chiedono favori sessuali molto pesanti). In più, deve capire come trattare Alex, che è proprio colei che l'ha denunciata pur dicendo di amarla.

 

  Stagione 2. Tra le nuove detenute arrivate c'è Vee, un corriere della droga (che in passato si è servita anche di Taystee) e che ha un conto in sospeso con Red. La loro inimicizia crea presto dissapori tra le ragazze, col gruppo originale che si spacca per creare nuove e inaspettate alleanze.

 

  Stagione 3. In bancarotta, la prigione viene acquistata da un gruppo di privati, che propone alle detenute un lavoro ben pagato: cucire biancheria intima. Piper pensa di iniziare un commercio clandestino di mutandine usate da vendere fuori dal carcere e l'idea funziona al punto che inizia a comportarsi come una spietata contrabbandiera, causando malcontento fra le sue amiche. Nel cast arriva Ruby Rose a portare scompiglio tra lei e Alex.

 

  Stagione 4. Alex uccide una spia del trafficante di droga per cui lavorava e ne nasconde il corpo per non essere scoperta, mentre Piper deve affrontare i problemi di essere il boss alle prese con le nuove arrivate. Il commercio delle mutandine ora è scisso tra lei e Maria e le due ricorrono a tutti i mezzi, leciti e illeciti, pur di prevalere, creando una guerra tra latine e bianche.

 

 Stagione 5. Dopo la morte di una delle detenute, le altre sono in tumulto perché nessuno le fa giustizia. Quando poi una pistola scappa di mano a una delle guardie, inizia una vera e propria rivolta. A Litchfield si respira quindi finalmente aria di libertà e inizia il tempo delle contrattazioni, ma quella pistola potrebbe portare altri guai e cambiare il destino di molte.

 

  Stagione 6. Dopo un periodo di isolamento, le ex detenute di Litchfield sono trasferite in massima sicurezza. Su di loro grava l'accusa dell'uccisione di una guardia, ma si devono anche occupare di due terribili sorelle, Carol e Barbara, che le usano come pedine (con l'aiuto delle loro gang capitanate da Badison e Daddy) nella guerra privata che portano avanti da decenni.

 

 

 

 

"ORANGE IS THE NEW BLACK"

 

The plot is undoubtedly original.

Piper Kerman, tall, beautiful, blonde, blue eyes, from New York, rich, fall in love with a woman and decide leaving everything to share with her a drug dealer life. But it's too hard to stand, so she leaves her, returning home and sharing a new life with a boyfriend.

Some years after, she receives a letter: she must go to jail for her past. During 15 months, Piper, living with a lot of prisoners, understand that there's no preparation for that experience, especially if you're a woman, so, once she's free, she writes a book about it, "Orange is the new black", reporting her clothes changing from black dresses to orange uniform.

The theme is so hot, new, true and without hypocrisy (read it if you can) that the book becomes a serial, with Taylor Schilling playing Piper Chapman. Around her, inspiring by the real Piper's story (but changing names and mixing real prisoners' characteristics), Litchfield's life is scripted. 

Thanks to an amazing cast (Laura Prepon - Alex, Kate Mulgrew - Red, Uzo Aduba - the magnificent Suzanne "crazy eyes", Natasha Lyonne - Nicky, Taryn Manning - Tiffany, Dasha Polanco - Daya, Yael Stone - Lorna, Laverne Cox - Sophia, Lea De Laria - Boo, and some guest stars like Lori Petty- Lolly in season 4), the serial talks about jail's violence. men are few and not important: these women tells us their painful stories and how they learn to survive.

The episodes, exactly like the book, are completely uncensored: we see sex, violence, racism, alcohol and drug addiction, homicides, threats and blackmails. But we also see some women talking (like a jail's "Sex and the city") about everything (harrassments, how to be mother and/or daughter, religion, jobs). And that's not different from what happens on this side of Litchfiled!! 

Season 1. Piper arrives to the jail and immediately understand that she cannot complain about food (or the kitchen boss, Red, will take her revenge), make compliment to the prisoners (or she will attract unwanted attentions - like Suzanne's) and trust on guards (or some of them will ask sexual favours). More over she has to understand how to treat Alex, who denounced her while she's saying she loved her. 

Season 2. Among the new prisoners there is Vee, a drug courier (who worked also with Taystee) who has un unfinished business with Red. Their hostility soon creates disagreements between the races, with the original group that splits to create new and unsuspected alliances. 

Season 3. In bankruptcy, the prison is purchased by a group of private individuals, that offers to immates a well-paid job of sewing underwear. Piper thinks of starting a clandestine trade of used panties to sell outside the prison and the idea works to the point that she starts acting like a ruthless smuggler causing discontent among her friends. In the cast arrives Ruby Rose to wreak havoc between Piper and Alex. 

Season 4. Alex kills a spy of the drug trafficker she worked for and hides the body so as not to be discovered, while Piper must face the problems of the boss struggling with the new arrivals. The panties trade is now divided between she and Maria and the two resort to all lawful and illicit means to prevail by creating a feud between latinas and white. 

Season 5. After one of the prisoners' death, the others are in turmoil because no one does justice to her. When a gun runs out of the hand of one of the guards, it starts a real riot. At Litchfield the air of freedom finally breathes and the time of bargaining begins, but that gun could bring more trouble and change the fate of many. 

Season 6. After a period of isolation, the ex Litchfield prisoners are transferred in maximun safety. They are accused of killing a guard, but they must also take care of two terrible sisters, Carol and Barbara, who use them as pawns (with their gangs, headed by Badison and Daddy) in the private war they've been waging for decades. 

Coinquilin* di guardopenso: