Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.

Utilizzando questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Newsletter !!!

 

Non considero i miei lettori followers o fans.... solo amici che conosco o non ho ancora conosciuto.

La newsletter ci permetterà di farci due chiacchiere tranquille

E in più, solo per te... 

 

 

 

 

Interrogatorio

di Natale

 

 

 

 

 

 

 

PER LEGGERLA ↓

Click qui per iscriverti

 

 

 

 

 

0
0
0
s2sdefault

sex education 

 Un serial studiato per rispondere alle domande degli adolescenti e per insegnare agli adulti qualcosa sui propri figli.

 I protagonisti vanno al liceo e sono pieni di dubbi sul sesso e sulle relazioni. Si muovono per "sentito dire", credono sempre di essere diversi dagli altri e che quello che fanno è sbagliato. Se non fai sesso hai qualcosa che non va, se lo fai, non lo fai bene... e poi ci sono le emozioni da gestire, che riguardano la scuola, i genitori e gli amici nonché la difficile scelta tra piacere agli altri o a se stessi. 

 Stagione 1. Otis non è il più popolare della scuola. Si sente sempre diverso e inadeguato all'ambiente che lo circonda. In più è vergine e fatica pure a masturbarsi.

 Maeve vive in una roulotte, da sola, perché il padre non l'ha mai conosciuto e la madre ha problemi di alcol e droga. É molto intelligente e ama leggere, ma a scuola viene presa in giro per il suo carattere spigoloso: non ama ricevere complimenti né elemosine e pensa che l'amore le porterà solo dolore per cui preferisce relazioni non impegnative.

 Otis e Maeve sono compagni di banco a lezione di biologia e la ragazza capisce che lui sa molte cose sull'argomento perché sua madre, Jean, è una psicologa sessuale. Decide così di proporgli un business, la "clinica del sesso": lei individuerà coloro che hanno problemi sessuali e sono disposti a pagare per risolverli con discrezione, li manderà da lui e si divideranno il guadagno.

Ogni episodio è quindi incentrato su un caso diverso, ma intorno a Otis e Maeve altri personaggi cambiano i loro equilibri. Jackson è il campione sportivo a cui è costantemente richiesta la perfezione, in vasca come a scuola (è anche rappresentante degli studenti). Adam è il figlio del preside, che bullizza tutti pur di non far capire quanto sia spaventato dall'esserlo. Eric fatica a far accettare la sua omosessualità. Aimee è molto popolare ma totalmente egocentrica. Lily è quella stramba. Ola è la nuova arrivata che deve imparare ad ambientarsi.

Ed esclusi Gillian Anderson (dimenticate la Dana Scully di "X-Files": in versione biondo platino e libertina vi stupirà) e Asa Butterfield (che già mi era piaciuto in "Hugo Cabret"), il cast è interamente composto da volti nuovi quali Emma Mackey. Ncuti Gatwa, Connor Swindells, Aimee Lou Wood, Kedar Williams-Stirling e Patricia Allison.

Insieme costruiscono un serial innovativo in cui non solo il sesso, ma anche le relazioni genitori-figli sono in primo piano. Non sarebbe dunque una cattiva idea guardarlo in famiglia e parlarne assieme.

 

sex education 2   

 Stagione 2. 

 Otis è ufficialmente entrato in fase ormonale e ha erezioni continue. Le sue consulenze sessuali scolastiche sono però terminate, anche perché Maeve è sparita e lui è molto impegnato con la sua nuova ragazza...

È Jean perciò a dispensare consigli agli alunni, ufficialmente nominata dal preside Groff, che in realtà la vuole tenere sotto controllo perché teme possa influenzare la moglie con strane idee.

 Eric, dal canto suo, ha qualcuno che lo osserva: un affascinante ragazzo appena arrivato a scuola di nome Rahim che ama la poesia ed ha un profondo animo romantico.

 Aimee invece proprio non vuole essere guardata troppo, nemmeno dal suo ragazzo, dopo che sull'autobus le accade qualcosa di inaspettato.

Adam è stato mandato alla scuola militare, dopo le intemperanze dell'anno precedente, e vuole comportarsi bene, ma l'aver scoperto che due suoi compagni di classe stanno insieme gli causa altri problemi... e altri dubbi.

Jackson, infine, si fa male e scopre che senza i risultati sportivi la sua media dei voti è bassissima, così il preside Groff gli affianca una tutor, Vivienne, che lo aiuterà anche a vedere la vita da un altro punto di vista, mentre da Lily capirà come valorizzare una parte del suo carattere che ha sempre usato in modo errato.

"Sex education" si conferma interessante e variegato, con personaggi diversi e problemi differenti, legati alla crescita ed alle relazioni interpersonali.  

 

sex education 3

 

 Stagione 3. Dopo il disastroso musical di fine anno, il preside Groff viene licenziato. Al suo posto arriva Hope Haddon, che si presenta come molto amichevole nei confronti degli studenti, ma pian piano introduce regole di comportamento piuttosto severe.

 Jean ha una gravidanza di cui preoccuparsi. Non sa decidere se vuole portarla avanti da sola o col suo compagno e questo crea dissapori e fratture anche tra Otis e Ola.

 Otis frequenta una ragazza che gli proibisce di farsi vedere con lei perché si vergogna e lui cerca di convincerla ad uscire allo scoperto. In più, lui e Maeve non si parlano.

 Lei preferisce dunque passare il tempo con Isaac e a cercare di recuperare un rapporto con madre e sorellina. Ma quando scopre che anche loro le nascondono qualcosa, va su tutte le furie e finisce per arrabbiarsi pure con Aimee, che stava solo cercando di aiutarla finanziariamente.

 Ola ha problemi con Lily... le due faticano a capire dove finiscono le fantasie e inizia la realtà... sembrano quasi su due pianeti diversi.

 Adam, tornato a scuola, è intenzionato a cambiare: a studiare e a non avere più paura dei suoi sentimenti e delle sue emozioni e nemmeno di parlarne.

 Eric torna in Nigeria per un matrimonio e scopre che deve nascondere di nuovo la sua omosessualità, ma poi conosce qualcuno che la vive in modo talmente aperto da farlo dubitare della sua relazione piena di parole non dette.

Jackson e Vivienne si scambiano i ruoli: lei decide di sottoporsi alle regole della preside pur di ottenere una buona raccomandazione per l'università, lui invece si ribella perché ha conosciuto una persona che non vuole essere etichettata riguardo l'identità di genere, Cal.

L'arrivo di Jemima Kirke nel ruolo della preside Hope Haddon alza ancora il livello di consapevolezza degli della Moordale: ora che hanno un nemico comune da combattere, studenti e studentesse sono ancora più determinat∂ a essere se stessi. 

 

... e, per saperne di più....

 

 

 Laurie Nunn, la creatrice della serie tv, dice di averla inventata perché al liceo si sentiva molto sola perciò passava il tempo a guardare la tv e a sognare di essere qualcun altra: Volevo creare una serie che diffondesse un senso di accoglienza e fosse educativa, dove i personaggi si comportassero in modo gentile e la vulnerabilità fosse considerata coraggio. Inoltre volevo che fosse un invito a migliorare la comunicazione e un antidoto a tutte quelle informazioni sbagliate sul sesso e i rapporti sentimentali che la maggior parte di noi ha sentito a scuola.

 Lo scrive nella prefazione del libro "SEX EDUCATION - IL SESSO, L'AMORE E LE RELAZIONI SPIEGATI BENE" (2021, Il Castoro).  Concepito come un diario o un libro a fumetti, con foto, disegni, testi e consigli dei protagonisti della serie (meglio aver visto tutte e tre le stagioni per evitare spoiler) il libro è rivolto a 16enni e non solo ed è supervisionato da medici, psicologi ed educatori sessuali.

 Si parla di amici, di corpi, di mestruazioni, di erezione, di eiaculazione, di peli, di amore, di rapporti di coppia, di identità di genere e sessuale, di mettersi assieme e di rompere una relazione, di rispetto, di dialogo, di consenso, del momento giusto, di sesso sicuro, di malattie sessualmente trasmissibili, di relazioni che nascono e si sviluppano sui social, di gravidanza, di molestie, di violenze, di depressione, di insonnia, di attacchi di panico...

 É un libro utile per figli e per genitori, per parlarne, per capire, per essere informati e per trasmettere tali informazioni in modo corretto. E lo fa in modo semplice, facilmente comprensibile, che non mette in imbarazzo e che ti fa sentire a tuo agio in ogni momento. 

 

Coinquilin* di guardopenso: