Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.

Utilizzando questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Newsletter !!!

 

Non considero i miei lettori followers o fans.... solo amici che conosco o non ho ancora conosciuto.

La newsletter ci permetterà di farci due chiacchiere tranquille

E in più, solo per te... 

 

 

Come invecchiare e prenderla bene

 

In esclusiva per te

 

Un viaggio sulla DeLorean

Un esercizio antistress

 

 

 

 

 

PER LEGGERLA ↓

Click qui per iscriverti

 

 

 

 

 

0
0
0
s2sdefault

omicidio a easttown

 

 Quando la vita di provincia viene completamente sconvolta.

 A Easttown non succede mai nulla di grave: animali sugli alberi, incidenti stradali e ubriachezza molesta sono i classici esempi per cui si avverte la polizia.

 A rispondere è sempre lei, Mare Sheehan, che fra i suoi pensieri quotidiani ha anche una figlia, un nipote, una madre e un ex marito che vive alla porta accanto e sta per risposarsi.

Come se non bastasse, Mare pensa anche spesso al figlio Kevin, morto suicida, e all'amica Dawn, la cui figlia Katy è scomparsa da un anno e accusa la polizia di non fare abbastanza per ritrovarla.

Ora, il corpo di una giovane che tutti conoscono, Erin, viene trovato in un torrente.

Kate Winslet porta sul piccolo schermo una donna ruvida e scostante, ma anche paziente ed esperta. Accanto a lei, Evan Peters (in un ruolo più "tranquillo" rispetto ad "American horror story"), Guy Pierce, Angourie Rice (la figlia ribelle Siobhan) e Jean Smart (la pungente madre Helen).

"Omicidio a Easttown" (una miniserie in 7 puntata disponibile su Sky e Now) è soprattutto un dramma familiare in cui i segreti e le bugie possono dividere o tenere incollate le persone.

In un'atmosfera che ricorda molto "Il silenzio degli innocenti" e "Twin peaks".

Coinquilin* di guardopenso: