Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.

Utilizzando questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Newsletter !!!

 

Non considero i miei lettori followers o fans.... solo amici che conosco o non ho ancora conosciuto.

La newsletter ci permetterà di farci due chiacchiere tranquille

E in più, solo per te... 

 

 

Come invecchiare e prenderla bene

 

In esclusiva per te

 

Un viaggio sulla DeLorean

Un esercizio antistress

 

 

 

 

 

PER LEGGERLA ↓

Click qui per iscriverti

 

 

 

 

 

0
0
0
s2sdefault

 Come un evento traumatico può modificare un'amicizia.

 Le Yellojackets sono ragazzine del liceo, membri di una squadra di calcio, che stanno andando a disputare le nazionali.

 Ma l'aereo sul quale viaggiano ha un'avaria e precipita in mezzo ai boschi, tra le montagne innevate.

 Devono sopravvivere. Combattere ogni genere di pericolo. E non lasciare che l'inesperienza dovuta alla loro età prenda il sopravvento.

 Guardando continui flashback tra il 1996 e il 2021, scopriamo cosa sia successo in quei 19 mesi e cosa stia accadendo ora, dopo tanti anni di silenzio sulla vicenda.

 Perché il passato influisce sul presente, specie se nascondi dei segreti. Ti lascia addosso traumi e sensi di colpa, specie se i ricordi che hai tentato di dimenticare riaffiorano in momenti inaspettati e qualcun∂ ti ricatta perché vengano alla luce.

 Una serie thriller (visione consigliata ad un pubblico adulto) con una sigla accattivante, una colonna sonora remember (non riuscirò più ad ascoltare "Vienna" degli Ultravox senza pensare a Natalie e Travis) e un cast di attrici i cui volti sono difficili da dimenticare.

 Segnalo, tra le Yellowjackets del 1996, Ella Purnell, Sophie Thatcher, Sophie Nélisse, Jasmin Savoy Brown e Sammi Hanratty... Liv Hewson la conoscevo già da "Santa Clarita diet".

Quelle del 2021 invece sono le strepitose Melanie Linskey ("Mrs. America"), Juliette Lewis, Tawny Cypress e Christina Ricci.

Melanie è Shauna, la casalinga che nasconde un lato violento e vendicativo. Juliette è Natalie, che è rimasta ribelle e sta cercando giustizia per sé e per Travis. Tawny è Taissa, il cui sonnambulismo sta compromettendo le sue famiglia e carriera. Christina è Misty, che già da piccola ha causato problemi alle Yellowjackets e da allora il suo obiettivo non è cambiato. 

 Il serial è avvincente per la capacità di mettere in scena le problematiche delle teenager e delle donne in un contesto di costanti ansia e paura... ed è pieno di colpi di scena. Aspetto la stagione due con impazienza.

Coinquilin* di guardopenso: