Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.

Utilizzando questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Newsletter !!!

 

Non considero i miei lettori followers o fans.... solo amici che conosco o non ho ancora conosciuto.

La newsletter ci permetterà di farci due chiacchiere tranquille

E in più, solo per te... 

 

 

Come invecchiare e prenderla bene

 

In esclusiva per te

 

Un viaggio sulla DeLorean

Un esercizio antistress

 

 

 

 

 

PER LEGGERLA ↓

Click qui per iscriverti

 

 

 

 

 

0
0
0
s2sdefault

 

Sentite già il profumo che arriva dal forno della mamma o della nonna o della vicina di casa?

Scorrendo infatti le ricette che possiedo trovo solo nomi di donne. E ognuna di esse sa come rendere la ciambella morbida e golosa.

Anche le esperte sono per lo più donne, a partire da Nonna Papera che suggerisce: Non tutte le ciambelle riescono col buco...soprattutto se non avete l'apposito stampo! Si può però rimediare mettendo al centro di uno stampo normale un bicchiere capovolto (meglio se di metallo accuratamente imburrato). 

Farina, uova e lievito non devono mai mancare, ma col resto degli ingredienti si può giocare. Yogurt o acqua al posto del latte per la leggerezza. Il burro la rende compatta e di buona consistenza; l'olio alta e granulosa. La farina può essere integrale. Aggiunte gradite sono: panna e frutta secca e fresca.

La mia preferita è la Ciambella al cacao, che preparo con 250g farina 00, 50g cacao amaro, 140g zucchero, 100ml latte, 3 uova e 1 bustina di lievito e inforno 30' a 180°C.

Una versione più golosa arriva dalla mia amica Tania che, senza esserci messe d'accordo, l'ha cucinata il mio stesso giorno, ma con: 300g ricotta, 50g cacao, 2 uova, 100g burro, 250g farina, 280g zucchero, 1 bustina di lievito e infornata 40' a 180°C (ma abbassando a 150°C a metà cottura).

Ci siamo così mandate le foto a vicenda chiacchierando di ricette e di ricordi.

Perché, anche se duole ammetterlo, dato che vorremmo essere giovani per sempre, Nonna Papera siamo noi!!!

 

 

THE BUNDT CAKE

 

Do you already smell the perfume that comes from the oven of your mother or grandmother or neighbor?

Scrolling, in fact, the recipes I posses, I find only women's names and each of them knows how to make the bundt cake soft and greedy.

Even the experts are moreover women, from Grandma Duck that suggest to use a glass turned upside down (better on metal and properly buttered) instead of the special mold. 

Flour, eggs and baking powder must never be lacking, but with the rest of ingredients you can play. Yoghurt or water instead of milk for the lightness. The butter makes it compact and of good consistency; the oil makes it high and grainy. The flour can be whole. Additions are welcome: cream, fresh and dried fruit, trail mix.

My favourite is Cocoa bundt: 250g flour, 50g bitter cocoa, 140g sugar, 100ml milk, 3 eggs, baking powder and 30' in the oven at 180°C/356F.

greeder version arrives fron my friend Tania who, without agreeing, cooked it the same day: 300g ricotta cheese, 50g cocoa, 2 eggs, 100g butter, 250g flour, 280g sugar, baking powder and baked 20' at 180°C/356F and 20' at 150°C/302F.

So we sent each other the photos, chatting about recipes and memories.

Because, even thought it pains us to admit because we want to be young forever, Grandma Duck is us!!!

Coinquilin* di mangioscrivo