Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.

Utilizzando questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Newsletter !!!

 

Non considero i miei lettori followers o fans.... solo amici che conosco o non ho ancora conosciuto.

La newsletter ci permetterà di farci due chiacchiere tranquille

E in più, solo per te... 

 

 

 

 

Interrogatorio

di Natale

 

 

 

 

 

 

 

PER LEGGERLA ↓

Click qui per iscriverti

 

 

 

 

 

0
0
0
s2sdefault

 Qual'è la differenza tra crema e vellutata?

 La vellutata contiene latte e/o panna. La crema no.

 In questo post ti presento perciò alcune varianti, tutte leggere e golose. Alcune semplici, altre con aggiunte.

 Una precisazione che mi sento di farti riguarda i crostini di accompagnamento. Li si mette per aumentare la croccantezza, anche se l'effetto dura solo qualche minuto perché poi assorbono il liquido e si gonfiano incontrollabilmente. Il consiglio è quello di prepararli col pane avanzato, scaldato in forno. Evita quelli confezionati che sono troppo fritti e unti.

 Questa in fotografia a chiaroscuro è la CREMA DI CAROTE E POMODORI.

 Taglia a pezzetti 400g di patate, 400g di carote, 50g di sedano, 200g di pomodori e cuoci tutto in 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva e 1l di brodo per 40'.

 Essa può avvenire in due modalità. Puoi mettere prima l'olio poi le verdure poi il brodo oppure fare come me: io ho iniziato con olio e patate, ho aggiunto poco brodo, poi il resto delle verdure e il brodo alternandoli, così da essere sicura che nessun vegetale fosse ancora troppo crudo.

 Passaggio finale uguale per tutt3: il frullatore. 

 

 

 

 CREMA DI CAROTE CON LIMONE, ZENZERO E RISO NERO

 Metti 50g di riso Venere a bollire in acqua salata per 20'. Scalda anche il brodo vegetale.

 Taglia a pezzetti mezzo cipollotto rosso di Tropea e 5 carote lunghe e cuoci in una pentola in olio evo insaporito con una foglia di alloro; aggiungi il brodo e lascia sul fuoco, col coperchio, per 30'.

 Quando il riso è pronto, scolalo e mettilo sotto acqua fredda.

 Togli l'alloro dalla pentola, frulla tutto e aggiungi succo di limone e sale.

 Impiatta la crema nelle ciotole aggiungendo il riso, zenzero e scorza di limone grattugiata.

 

 

 

 

 

 

 

 IL SOLE NEL PIATTO

 Rosola in un tegame 2 cucchiai di olio extravergine, 1 spicchio d'aglio schiacciato, 300g di zucca (sbucciata e a pezzetti) e il brodo.

 Fai cuocere 15', frulla tutto e poi rimetti il tegame sul fuoco, aggiungendo una manciata di uva passa, il succo di un'arancia, menta e sale.

 Devo ammettere che l'uva passa è un'ottima alternativa ai crostini.

 L'effetto sole è creato dal lampadario sotto cui ho fotografato il piatto... anche se penso che l'idea di base fosse "una cosa gialla tonda"... va beh, hai capito.

 

 

 CREMA DI ZUCCA, PATATE E MANDORLE di Iaia (Grazia Giulia Guardo)

 Pela e taglia a pezzi 600g di zucca e cuocila in forno 30' a 180°C.

 Lava e taglia a pezzi 400g di patate e falle bollire in acqua 30'.

 In una casseruola rosola in olio evo cipolla (o porro) a rondelle, aggiungi le patate, la zucca, sale, pepe e brodo vegetale e lascia cuocere 30'.

 Frulla tutto, aggiungi un pezzetto di burro per ammorbidire e servi con granella di mandorle.

 Iaia suggerisce di accompagnare la crema con salvia fritta... io non ho provato solo per carenza di foglie decenti (le mie son tutte bucherellate), ma confido nella prossima volta.

 

 

 

 

 

 

 CREMA DI ZUCCA E CAROTA di Csaba Dalla Zorza

 Fai scaldare il brodo vegetale.

 Lava, pela e taglia a pezzi 500g di zucca, 200g di rape bianche, 200g di carote. Taglia a fettine una cipolla bianca.

 In un tegame rosola la cipolla in olio caldo, aggiungi le altre verdure, falle insaporire mescolando per 2', aggiungi il brodo e cuoci altri 15-20'.

 Frulla tutto e servi a piacere con parmigiano e crostini.

 

 



Coinquilin* di mangioscrivo