Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.

Utilizzando questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Newsletter !!!

 

Non considero i miei lettori followers o fans.... solo amici che conosco o non ho ancora conosciuto.

La newsletter ci permetterà di farci due chiacchiere tranquille

E in più, solo per te... 

 

 

 

 

Interrogatorio

di Natale

 

 

 

 

 

 

 

PER LEGGERLA ↓

Click qui per iscriverti

 

 

 

 

 

0
0
0
s2sdefault

 

 A 14 anni stai diventando una signorina. Vai ancora in giro coi tuoi genitori, ma hai gli occhi aperti su ogni persona ti possa far battere il cuore, per cui vorresti sempre essere al top, in ogni momento.

In questa foto, per esempio, avrei voluto indossare un corsetto come questo:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E invece ne indossavo uno tipo questo:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si vede, perché sono rigida, bloccata non dalle stecche di balena utili per strizzare il girovita, ma da sbarre in ferro che sostenevano feltri utili a farmi torcere il busto nel modo corretto. Ho la seduta tipica di chi ha una schiena a S di Superman più che un decolleté a V di Vamp.

Son traumi, eh....di quelli che ti segnano l'adolescenza...di quelli che determinano la differenza tra una ragazzina intraprendente, sicura di sé e l'autostima alle stelle e un'altra che va in giro ingobbita, cercando di nascondere il suo corpo e pensando che tutti vedano di lei solo quella struttura che si porta appresso.

Per fortuna stavo a Roma davanti alla Fontana di Trevi e, gettando la classica monetina, desiderai di diventare la donna che sognavo di essere. Lo so, i desideri non si dicono, ma questo si è avverato (più o meno) e ora, anche se ho ancora la schiena storta, posso davvero indossare il corsetto che volevo da teenager!!!!

 

 

 

Coinquilin* di mentecorpo: