Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.

Utilizzando questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Newsletter !!!

 

Non considero i miei lettori followers o fans.... solo amici che conosco o non ho ancora conosciuto.

La newsletter ci permetterà di farci due chiacchiere tranquille

E in più, solo per te... 

 

 

Come invecchiare e prenderla bene

 

In esclusiva per te

 

Un viaggio sulla DeLorean

Un esercizio antistress

 

 

 

 

 

PER LEGGERLA ↓

Click qui per iscriverti

 

 

 

 

 

0
0
0
s2sdefault

 A trent'anni dal debutto Cher conquista di nuovo il pubblico più giovane con un album di riscatto.

 Nel 1998 nessuno usava l'auto tune... Cher è stata la prima. Nel 1998 la radio passava Ricky Martin e nei locali da ballo la disco sembrava essere stata completamente soppiantata dalla musica latina... Cher ci riporta tutt∂ in pista grazie a "Believe", il cui video passa costantemente su Mtv accalappiando i giovani di tutto il mondo.

 Questo album è un mix di pop, house, disco e anche latin, ovvero ritmi accattivanti e irresistibili, lei canta con grinta e i testi sono una vera autoaffermazione. 

 É dedicato a Sonny Bono, l'ex marito di Cher (morto proprio quell'anno), col quale ha debuttato e che l'ha tenuta in suo potere per anni. Le aveva fatto credere che non valeva granché senza di lui e le aveva dato una voce e un look adatti a non sminuirlo.

 Quando si separa da lui, Cher diventa una cantante da milioni di copie vendute e nel 1988 vince anche un Oscar come miglior attrice protagonista per "Stregata dalla luna"... si appropria di nuovo anche del suo volto e del suo fisico, a cui regala giovinezza eterna.

 La stessa title track dell'album, "Believe" racconta quell'amore così disequilibrato: Cosa dovrei fare? / Stare seduta ad aspettarti?/ Beh, non ci riesco / E non si torna indietro / Mi serve tempo per andare avanti / Mi serve l'amore per sentirmi forte / Perché ho avuto tempo per pensarci / E forse sono troppo per te / Credi nella vita dopo l'amore? / Posso sentire qualcosa dentro di me dire / Davvero non penso tu sia abbastanza forte.

Lei invece ci si sente, "Strong enough": Perché sono abbastanza forte per vivere senza di te / abbastanza forte e ho smesso di piangere / abbastanza a lungo e ora sono abbastanza forte /per sapere che devi andare. 

In tutto il disco si sente un'aria di riscatto, di forza, di coraggio e di indipendenza... quelli di una donna che vuole viaggiare e non sta pensando di dire addio all'amore... lo cerca e si vuole donare, perché ha ancora fiducia che possa darle felicità.

Se anche accadesse però ormai Cher non ha più intenzione di farsi da parte, perché ha capito che "We all sleep alone": Mai nessuno possiede le chiavi del tuo cuore / quando l'amore è possesso ti allontana. 

Cher ha capito come proteggersi e come brillare... e noi lo capiamo e ci crediamo, brillando con lei.

Coinquilin* di paroleparole: