Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.

Utilizzando questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Newsletter !!!

 

Non considero i miei lettori followers o fans.... solo amici che conosco o non ho ancora conosciuto.

La newsletter ci permetterà di farci due chiacchiere tranquille

E in più, solo per te... 

 

 

Come invecchiare e prenderla bene

 

In esclusiva per te

 

Un viaggio sulla DeLorean

Un esercizio antistress

 

 

 

 

 

PER LEGGERLA ↓

Click qui per iscriverti

 

 

 

 

 

0
0
0
s2sdefault

 Domani parto. Stasera siamo stati a Bologna (a Bologna, non so se mi spiego) a comprare i biglietti).

0
0
0
s2sdefault

 Ogni viaggio richiede uno spostamento. Ma esso può anche essere solo mentale, se in quel momento è impossibile eseguirlo fisicamente.

0
0
0
s2sdefault

 Devo darti una notizia brutta, non per me (si, mi dispiace, ma non enormemente!) ma per il mondo del rock: si è suicidato Kurt Cobain, il leader dei Nirvana...così ha realizzato il suo sogno di entrare nel mito, come Jim e come Janis. È una cazzata. Di certo la sua morte ha fatto molto scalpore, ma lui non è Jim o Janis. Non è che i Nirvana abbiano fatto quel granché, anche se sono stati il primo gruppo a far partire la moda grunge e il mito di Seattle: hanno fatto solo tre dischi, di cui il primo è sconosciuto, "Nevermind" è molto bello e "In utero", per dirla alla N., devono solo pentirsi di averlo scritto!!!

0
0
0
s2sdefault

 Questi concerti così particolari oggi si chiamano Festival...devi scegliere chi vedere però, perché son tutti a pagamento e le cifre sono notevoli. Nel 1995 bastavano 10mila lire e ti vedevi alcuni rock band italiane tra le migliori in circolazione, tipo Litfiba e Negrita i cui album erano appena usciti, e gli altri che in Emilia erano al top del successo.

0
0
0
s2sdefault

...mi sono ammazzata a comprare una vhs da 120 per il Saturday Night Live e non l'ho neanche scartata...   
...'sto sabato devo assolutamente ricordarmi la riduzione per la discoteca. Lo so, sono solo 3000 lire ma se li risparmio ci posso comprare una birra piccola o un giornale o un pacchetto di caramelle o qualcos'altro...
...oggi mi ha detto mia nonna che mi ha telefonato una ragazza, che poi non ha richiamato...chissà chi era...

Queste frasi, scritte sulla mia Smemoranda nel mese di febbraio del 1994, erano vita quotidiana: se le pronunciavi a voce alta, nessuno si sarebbe stupito perché capitavano a tutti...oggi sono vecchie e fuori moda e se le pronunci di fronte a qualcuno (specie se sta sui 20anni) nessuno capisce.
Le Vhs per registrare un programma tv???? Ma no!!! Se perdi qualcosa esiste lo streaming da pc: puoi vedere ogni trasmissione semplicemente cercando il sito giusto. Non c'è più nemmeno il videoregistratore con cui programmavi il canale e l'orario (dopo averli controllati su un giornale cartaceo...meglio se quotidiano - più aggiornato) e non corri più il rischio che se i programmi precedenti duravano più del previsto ti ritrovavi solo metà visione (e un sacco di pubblicità!).
La riduzione di 3000 lire per la discoteca?? A ballare si paga prezzo pieno, la birra piccola costa 3euro (più o meno come 6000£ di allora) se ti va bene, il giornale lo vendono sui 2euro (e tanto si legge tutto online) e le caramelle sugli 1,50.
Qualcuno ti chiama e non sai chi è??? Impossibile!!! Il cellulare memorizza tutto e sta a te richiamare se non hai risposto al primo squillo (...e chi sei per non tenerti il cellulare attaccato addosso???).
Non siamo più negli anni '90. Ora la tecnologia ha cambiato il modo di vivere, ma certe cose (aspettare di rivedere ciò che hai programmato, di sapere chi ti ha chiamato o di comprare qualcosa con uno sconto) forse erano più emozionanti allora. C'era il desiderio dell'attesa...oggi si vive al momento...e non si desidera più.

0
0
0
s2sdefault

 Oggi pomeriggio abbiamo giocato col computer: a flipper, all'avventura grafica di Sam & Max e al baby. È stato bello scoprire che un accidente orrido come il computer può fare cose tanto belle e creare dei bei passatempi.

31 agosto 1994: il giorno in cui la tecnologia ha iniziato a cambiarmi la vita.

0
0
0
s2sdefault

Mercoledì Ho l'influenza. Cioè, adesso sto okay, ma ho avuto tutto il giorno la testa pesante, stanchezza, una gran tosse e la mia febbre, alle 5, è arrivata a 38. E sai cosa vuol dire questo? Che il mio weekend va a puttane! FANCULO! FANCULO! E FANCULO! Mi dispiace xché ultimamente ogni volta che esco è un evento perché mi sfogo, sto bene, mi riposo e mi diverto.
Giovedì Con mia madre abbiamo fatto un patto: se stavo bene, come sembrava, domani sarei uscita tornando all'1 e sabato coi miei al cinema. Ma evidentemente non era un'idea grandiosa xché stasera, appena dopo aver preso l'aspirina, HO VOMITATO! La cena, l'aspirina, tutto. Così posso dire addio al mio quasi divertimento! Sono totalmente angosciata! [-] Mi sento come quando ho preso l'influenza alle elementari: ero "in lotta" con una delle mie amiche prima che succedesse, quindi piangevo a nastro perché pensavo di averla persa e invece, quando sono tornata ho scoperto che non era cambiato niente ed eravamo ancora molto amiche. Vorrei succedesse questo.
Venerdì Ho detto ad A. che non esco. A quest'ora lo sapranno già tutti. Non mi consola. Domani pomeriggio comunque dovrebbe venirmi a trovare, così mi faccio raccontare tutto x bene quello che è successo stasera, così mi masochizzo un po'.
Sabato Anche sabato è andato. Questa poi è un'ora particolarmente critica, dove di solito sono a ballare quindi me ne vado a letto così non ci penso e domattina è tutto finito.
Domenica Oggi andiamo meglio (anche se ho appena vomitato il gelato!) perché il weekend è finito e, cosa più importante, sono state qui quasi 2 ore le mie amiche. Non sanno quanto mi hanno tirato su il morale, non se lo immaginano nemmeno. Sono state davvero carine, anzi, carinissime, anzi, meravigliose, anzi, di più...sono state mitike e mi hanno fatto davvero tanto piacere. Avevo un bisogno assoluto di vederle. Assoluto totale.

CHE BELLI I 21 ANNI IN CUI LE TUE USCITE SONO "EVENTI" E HAI UN BISOGNO "ASSOLUTO" DI VEDERE LE AMICHE!!! Che, tra l'altro, nonostante siano passati più di 20 anni, sanno ancora capire quando ho bisogno di loro senza che glielo dica.

0
0
0
s2sdefault

  Dal mio diario, 19 aprile 1994: Per le vacanze estive, abbiamo pensato di fare l'interrail e di fermarci in Spagna e Portogallo.

0
0
0
s2sdefault

 DIARIO: 1 FEBBRAIO
Credo di non aver scritto nulla sulle disgrazie italiane, finora. La prima è quella di Ylenia, la figlia di Albano e Romina Power, che è scomparsa da un mese...le ipotesi sono tante, dal momento che aveva preso una schifosissima stanza in uno squallido alberghetto di New Orleans con un saxofonista nero di 60 anni: lui potrebbe averla seviziata, venduta come schiava, tenerla prigioniera, oppure lei si è buttata nel Mississippi una decina di giorni fa...tutto è possibile. La seconda, però, ha ancora più dell'incredibile...mercoledì scorso ho visto "Schegge di follia"...bhe, un 14enne di Milano si è impiccato più o meno come ha fatto Winona Ryder in una scena del film...solo che lei fingeva e dopo è scesa più viva di prima, lui ci ha rimesso la vita. È una stronzata il fatto che la gente imiti i film: come quelli che, per "The Program", si sono sdraiati sulla riga della strada per costringere le macchine a evitarli, o la ragazzina che, sulle orme di Juliette Lewis e Brad Pitt in "Kalifornia", ha chiesto l'autostop e poi ha minacciato il conducente con la pistola. Io mi domando e dico: che cazzo di testa ha la gente per farsi influenzare da un film che con la tua vita non ha punti di contatto perché è finzione, divertimento, svago? Bho, non capisco.